CULTURE-BIS

Ressourcerie des arts, des langues et de la culture

Vénétie : L'enseignement du français remis en question

On apprend que la région Vénétie (Italie) veut exclure l'enseignement de la langue française des bénéfices du Fonds Social Européen (programme MOVE 2.0) et redéployer les moyens dégagés sur les seules langues anglaise et allemande. Le Président de la Fédération des Alliances Françaises d'Italie interpelle le Gouverneur de la Région et lance une pétition en ligne, à signer ici.

"Genesis" de Prune Nourry à l'Alliance Française de Venise (14 juin 2013)

Lettre ouverte de Mr Raffaele Romano, Président de la Fédération des Alliances Françaises d'Italie à Mr Luca Zaia, Gouverneur de la Vénétie (en italien).

Le lingue straniere veicolo di cultura: perché il Veneto esclude il francese ?

Leggiamo con apprensione del deliberato regionale Dgr n° 148 del 16-02-2016, in cui si prevede l'approfondimento di una sola lingua scelta tra l'inglese e il tedesco all'interno del progetto MOVE 2.0, un progetto finanziato dal Fondo Sociale Europeo.

Ora, come lei ben sa, in molti istituti, nei turistici e negli istituti commerciali, il francese è materia di studio, così come lo è in molti licei psico-pedagogici.

Non si comprende quindi perché restringere l'arco delle possibilità ai giovani studenti, forzandoli in molti casi a non poter scegliere il francese o lo spagnolo, anche se presente nel proprio corso di studi, a favore della sola lingua inglese.

Ci sembra davvero sorprendente che in caso di possibilità di scelta tra due lingue si escluda a priori quella francese anche perché essa rappresenta la quinta lingua più parlata nel mondo. Lei è stato ministro dell'Agricoltura e sa benissimo che come Paese Italia siamo per la Francia un partner commerciale rilevantissimo. Infine troviamo sorprendente che si attivi un progetto con l'utilizzo di fondi europei, ai quali la Francia contribuisce in maniera significativa, escludendo una lingua comunitaria di tale importanza.

Crediamo che con il buon senso si possa allargare e comprendere, includere e non escludere a priori, al fine di poter meglio rappresentare quell'Europa dei popoli e delle culture che lavora affinché più voci e più culture possano muoversi e confrontarsi come nell'evocativo MOVE, titolo del progetto.

Siamo convinti che i giovani veneti e italiani meritino pratiche inclusive che li avvicinino sempre di più ai loro coetanei. E siamo certi che la politica possa operare, se vuole, per una soluzione positiva della vicenda.

Cordialmente

Raffaele Romano
presidente Federazione delle Alliances Françaises d'Italia

Vues : 64

Commenter

Vous devez être membre de CULTURE-BIS pour ajouter des commentaires !

Rejoindre CULTURE-BIS

Badge

Chargement en cours…

NOS SERVICES

WIKISCRIBE :

Créez et éditez facilement vos pages Wikipedia.

Membres

Photos

  • Ajouter des photos
  • Afficher tout

© 2019   Créé par Culture-bis.   Sponsorisé par

Badges  |  Signaler un problème  |  Conditions d'utilisation